Con Geores, i droni per la geologia e la geotecnica

Prevenzione del rischio, conservazione e valorizzazione del territorio, di pari passo con un’intensa attività di ricerca e sviluppo. Stiamo parlando di Geores, azienda romana che, dopo un’esperienza pluriennale nel settore della fotogrammetria digitale, ha incontrato la tecnologia dei sistemi UAV e le competenze di operatori APR e di aziende che offrono sul mercato copters professionali. Sono nati così i servizi di monitoraggio, ispezione e mapping della superficie terrestre e del sottosuolo attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative.
Un team multidisciplinare sarà presente al Ferrara Drone Show per presentare e spiegare tutte le fasi delle indagini realizzate: dall’acquisizione all’elaborazione dei dati, fino alla realizzazione del prodotto finale, con proiezioni e modelli 3D generati mediante elaborazioni aerofotogrammetriche da UAV. Verranno, inoltre, presentati DEM e video aerei, realizzati durante le indagini di aerofotogrammetria da UAV applicate all’archeologia, e casi studio di rilievi aerofotogrammetrici da UAV applicati a differenti ambiti operativi: mapping per pianificazioni e analisi ambientali in ambiente GIS, rilievi e analisi volumetriche applicate nel settore estrattivo.

Geores, che dal Marzo 2012 è rivenditore autorizzato per l’Italia del software di modellazione 3D Agisoft PhotoScan, è oggi leader nel settore della modellizzazione tridimensionale dei beni archeologici, a supporto delle attività di restauro, nella realizzazione di virtualizzazioni dinamiche di ambienti antichi e di video professionali ad alta definizione, con l’utilizzo di tecnologie broadcast all’avanguardia.

Per avvicinare gli utenti meno esperti al mondo dei droni e alle indagini di aerofotogrammetria da UAV, Geores ha sviluppato un’applicazione Web che consente di pianificare le indagini di aerofotogrammetria da droni: la Web App “UAV Survey Planner”. L’utente inserisce l’estensione e la tipologia di area da indagare, e la risoluzione degli elaborati aerofotogrammetrici che desidera ottenere. Sulla base di questi parametri, l’applicazione elabora in tempo reale il risultato, restituendo il tipo di drone e i dispositivi da utilizzare per l’acquisizione dei fotogrammi, i tempi di acquisizione e processing, e gli elaborati finali che è possibile ottenere.